venerdì 17 febbraio 2012

Lettera alla mamma

Mamma,
ho scoperto che oggi è una giornata un po' speciale per me e mio fratello. Non ci hai detto niente e non ci hai fatto neanche un regalo, ma pazienza, hai tanti pensieri, tante cose da fare, che capita ci si dimentica delle cose.
In questo giorno un po' speciale ho deciso di farti una confessione: lo so che tu non sei la mia vera mamma e che papà non è il nostro vero papà. Credo di averlo sempre saputo, credo che anche mio fratello lo abbia capito, lui è tutto nero, noi invece no, ma lo sai anche tu, è un pochino tonto, forse pensa di essere solo abbronzato per tutte le ore che passa sdraiato sul divano quando il sole entra dalla finestra.
Ma io lo sapevo, tu e papà siete diversi da noi. Quelle differenze che neanche la convivenza e l'amore più profondo possono cancellare.
Lo so che non approvi quando me la prendo con quelli più piccoli. Li vedo i tuoi sguardi cosa credi? Ma per quelli come me è inevitabile, lo abbiamo nel dna, come ti dicevo, siamo diversi.
Però andava tutto bene tra di noi. Eravamo felici, ma poi avete deciso di avere dei figli vostri, uguali a voi. Non ci avete mai fatto mancare nulla, ma la differenza di trattamento tra noi e loro era chiara.
Ma abbiamo tenuto duro.
Anche quando i vostri veri figli hanno iniziato a gattonare, e poi a camminare e infine ad arrampicarsi. Hanno rubato i nostri giochi, i nostri spazi e la nostra tranquillità.
Giochiamo con loro, ma non sempre capiamo i loro giochi, non è colpa loro, sono piccoli e rumorosi, anche noi lo eravamo. Ma portiamo pazienza, perchè vi vogliamo bene.
Ma oggi è la nostra festa, potete dire a quei 2 bipedi sottodimensionati che non siamo peluches!!!!
Con affetto,
la vostra gatta Rey (e il fratello Tora)

8 commenti:

  1. Sei unica nel raccontare!!!
    mi hai commossa fino a quando non ho capito chi erano i 2 figli adottati!!!

    RispondiElimina
  2. Ma quanto sei fantastica...sto ancora ridendo!!!

    RispondiElimina
  3. Ihihihih..... grandiosa!!!!!

    RispondiElimina
  4. sei sempre fantastica!!
    bellissimo anche il vestito della tiranna!
    ma il vichingo?è anticarnevale come il mio o è di nuovo ammalato?
    noi oggi siamo chiusi in casa per tre linee di febbre ...ti lascio immaginare...

    RispondiElimina
  5. Grazie ^___^ Potevo non far parlare i pelosi della loro festa??
    Nensi, anticarnevaloso -.-' uffi!! avevo fatto un bel vestito da Vichingo (si vede sullo sfondo il poncho) ma non c'è verso non lo vuole mettere!!
    E io che ero così contenta, è il primo anno che siamo riusciti a festeggiare tutti!!! Hai tutto il mio appoggio!!!!!!

    RispondiElimina
  6. da vichingo?ma dai !la mia principessa voleva vestirsi da vichinga sotto ipnosi del cartone dragon treiner (o qualcosa del genere) perchè a casa nostra quando un cartone ci entra in testa non lo cambiamo finchè non lo conosciamo a memoria!!non avevo idea di come fare il vestito!!così l'ho convinta a principessa della primavera con corona con farfalla applicata!!

    RispondiElimina
  7. Bello Dragon Trainer!!!! Spopola anche qui! (piace anche a Samuel O_O ma che capisce??) La Tiranna voleva vestirsi da Sdentato, ma un costume da drago nero proprio non avrei saputo come farlo. Le avevo proposto Astrid (ma quand'è che la ipnotizzano? Che vi siete visti una versione limitata solo per voi? ^__^) Ma niente!! Che bella la principessa della primavera!! La voglio vedere, mi mandi una foto???

    RispondiElimina
  8. mi sa che mi sono spiegata male...cecilia è stata ipnotizzata dal cartone...non astrid...ma siccome non avevo idea di come fare una vichinga...soprattutto che si capisse....ho optato per un vestito molto più semplice tutto fucsia con una corona luccicante e una molletta con farfalla...per la foto è un problema ho commesso un grave crimine:la mattina della festa all'asilo ero di corsa e mi sono dimenticata di fare le foto!!!mi tocca improvvisare un'altra carnevalata!!

    RispondiElimina

Oggi ho letto una frase che mi ha colpito: Per ogni persona che posta un commento, ce ne sono 10 o 100 che non lo fanno perchè non hanno niente da dire o perché non lo avevano in quel momento.(Joshua Porter), ecco a me piacerebbe che tutti si sentissero liberi di dire qualcosa... e poi adoro i commenti!!